le ultime novità

27

lug

  • Sfruttiamo i Micro-momenti, gli accessi a internet di breve durata, effettuati dai dispositivi mobili

Sfruttiamo i Micro-momenti, gli accessi a internet di breve durata, effettuati dai dispositivi mobili

Micro-momenti, un concetto introdotto recentemente da Google, che sta a significare tutti gli accessi a internet di breve durata,  effettuati dagli utenti dai loro dispositivi mobili, ad esempio “la gelateria più vicina” oppure “come fare una determinata cosa” o “visualizzare un video”.

Le aziende dovrebbero riuscire a raggiungere i consumatori durante questi micro-momenti, fornendo ai propri clienti le informazioni che vogliono, quando vogliono e come le vogliono.

 

Come la ricerca e’ influenzata  il nuovo percorso del cliente

Il percorso online di un cliente è diventato un insieme lineare di micro-momenti, che alla fine del processo di navigazione lo conducono a eseguire una scelta.

Ad esempio, vogliamo programmare le nostre vacanze per l’estate e non sappiamo dove andare; in questo caso potremmo digitare nella nostra ricerca “le 10 mete turistiche più belle”.  Scelte le piu’ invitanti passeremo alla visualizzazione delle foto, dopo cercheremo le opinioni dei viaggiatori e così via, con l’obiettivo di circoscrivere le opzioni.

Una volta scelta la meta passeremo alla ricerca delle offerte maggiormente adatte alle nostre esigenze.

In questo scenario, il consumatore compie varie ricerche distinte che lo porteranno verso l’acquisto del viaggio e questo può avvenire in pochi giorni, poche settimane, o addirittura mesi.

Ma durante questo percorso temporale, basteranno fattori esterni e casuali come opinioni di amici e famiglia o il solo passare davanti a un’agenzia di viaggi o vedere uno spot in tv, per far nascere nell’utente il desiderio di tornare a rivolgersi al web con dei “micro momenti” per verificare la tal opinione o il tal consiglio nella speranza di ridurre ulteriormente le alternative e avvicinarsi così all’acquisto della sua vacanza.

 

Come approfittare di questi Micro-Momenti di ricerca

La ricerca sui motori da parte degli utenti rappresenta un canale fondamentale per ottenere nuovi clienti ma bisogna imparare a sfruttare queste nuove opportunità.  I consumatori oggi sono abituati a cercare  ciò di cui hanno bisogno dai loro smartphone nel momento in cui il bisogno nasce, non sono più disposti ad aspettare di tornare a casa davanti al loro pc.

Ma per sfruttare questi momenti brevi, ma potenzialmente molto redditizi, le aziende devono capire come ed essere lì pronti ad agire per spingere i loro clienti a prendere decisioni che li guidino ulteriormente lungo il percorso per l'acquisto.

Ad esempio, costruttori di casa devono comprendere che gli acquirenti di casa vogliono visitare virtualmente l’appartamento prima di prendere l’auto ed andare li fisicamente,  o i venditori di una linea di prodotti per la cura dei capelli devono sapere che ai loro clienti piace vedere dei video dimostrativi delle potenzialità, delle acconciature, della cura dei capelli che si possono realizzare,  prima di acquistare il loro prodotto per i capelli, o nel caso di un autovettura i clienti vogliono vedere una vista a 360 gradi degli interni  prima di andare al concessionario a provarla.

Considerate che il 69%  dei consumatori e’ influenzato dalle informazioni che riceve dal web su un determinato prodotto o servizio.  Quindi ogni azienda deve curare la qualità, i tempi, e la rilevanza della loro comunicazione online.

 

Conclusione

Le aziende che impareranno a fornire ai propri clienti tutte le informazioni che cercano in questi micro-momenti nel modo più completo ed accattivante (video, immagini, guide etc) guadagneranno un enorme vantaggio competitivo nei confronti dei loro concorrenti.

Il mondo della ricerca da mobile e’ cresciuto in modo esponenziale negli ultimi anni, le aspettative degli utenti sono maggiori e cambiate di conseguenza ed il loro tempo di attenzione si e’ accorciato.

 

Leggi anche: