le ultime novità

08

giu

  • Avete adeguato il vostro sito web alla nuova legge sui Cookie?  Multe da 6.000 euro in arrivo

Avete adeguato il vostro sito web alla nuova legge sui Cookie? Multe da 6.000 euro in arrivo

Dal 3 Giugno entra in vigore la nuova legge italiana denominata "Cookie Law": tutti i siti, di ogni tipologia, che fanno uso di servizi che tracciano in qualche modo gli utenti devono avvisare il navigatore.

Oltre  il 90% dei siti internet deve ancora adeguarsi alla nuova normativa; per i non conformi scatteranno multe a quanto pare salatissime, si parla partiranno da 6000 euro.

Ma cosa sono i “Cookie”?  

I cookie sono piccole informazioni che vengono memorizzate all’interno del browser con l’obiettivo di identificare in modo univoco l’utente; naturalmente non si è in grado di conoscere nome e cognome del visitatore, ma il sistema capisce che quello è l’utente X e in quel modo può seguirne i comportamenti. 

Per fare ulteriore chiarezza e’ basilare sottolineare che i cookie non sono virus e non sono assolutamente pericolosi, anzi spesso possono agevolarci nella navigazione. Se entriamo spesso in alcuni siti, per esempio, possiamo evitare di autentificarci ogni volta grazie ad un cookie che si ricorda di noi e sempre grazie ai cookie nei siti di e-commerce il “carrello della spesa” viene memorizzato anche se si chiude la finestra del browser.

Tuttavia i “cookie” possono essere usati anche come strumenti per la profilazione dei comportamenti degli utenti online, per questo il Garante per la Privacy ha deciso che tutti i siti web che fanno uso di cookie “commerciali” devono informare l’utente che sulla pagina sono presenti questi elementi e l’utente deve decidere se proseguire o meno nella navigazione.

La legge però non e’ perfetta, tutt’altro: per esempio e’ a dir poco stravagante il fatto che per memorizzare nel browser l’accettazione della “Cookie Policy” serva proprio un cookie!

Inoltre per rendere obbligatorio l’inserimento dell’ avviso su un sito, basta che nel vostro sito vi sia il pulsante “Mi piace” di Facebook. .

Ad oggi i siti non sono stati ancora messi sotto controllo dal Garante e quindi non sono ancora scattate le multe, ma e’ consigliabile correre ai ripari in tempi brevi.

 

Volete adeguare il vostro sito alle nuove normative, contattateci !

Leggi anche: